Schiume e Sigillanti

Gli utilizzi delle schiume poliuretaniche

Quante volte vi sarà capitato di dover chiudere delle fessure o di tappare delle cavità in casa. In tutte queste situazioni, il prodotto più adatto da utilizzare è rappresentato dalle schiume poliuretaniche. Non a caso, tra i diversi materiali presenti su Leggio Ferramenta e Colori, sono proprio le schi...

Gli utilizzi delle schiume poliuretaniche

Quante volte vi sarà capitato di dover chiudere delle fessure o di tappare delle cavità in casa. In tutte queste situazioni, il prodotto più adatto da utilizzare è rappresentato dalle schiume poliuretaniche. Non a caso, tra i diversi materiali presenti su Leggio Ferramenta e Colori, sono proprio le schiume poliuretaniche uno dei prodotti a cui gli amanti del fai da te non riescono a rinunciare, per via della loro ampia possibilità di impiego, della loro resistenza e comodità di utilizzo.

Queste schiume di poliuretano presentano diverse proprietà: sono sigillanti, impermeabili, isolanti, ignifughe, facili da utilizzare e trovano davvero tanti campi di applicazione in casa, nella vita di tutti i giorni. Sono ottime infatti per le sigillature, per la coibentazione e per fissaggio delle aperture.

Le caratteristiche

Le schiume poliuretaniche risolvono in modo rapido e duraturo molti problemi di dispersione termica e rappresentano un ottimo fonoassorbente. Si presentano sotto forma di schiuma umida ma, a contatto con l’aria, reticola in una struttura più solida; inoltre, le caratteristiche di penetrazione conferiscono a queste schiume, ottime proprietà che altri materiali non hanno, riescono inoltre ad infiltrarsi in ogni fessura saturandola una volta indurita.

Nel momento in cui le schiume polimeriche diventano rigide possono essere lavorate, tagliate, carteggiate e verniciate senza alcun problema; le loro proprietà consentono di aderire ai più disparati materiali, dal cemento al metallo, dal vetro alla plastica. Queste schiume di poliuretano si presentano di un colore giallastro ma nel giro di 2 o 3 ore, passano dallo stato di schiuma allo stato solido, aumentando fino a 3 volte il loro volume iniziale, permettendo quindi di riempire completamente, attraverso questa loro espansione, tutte le cavità, anche le più disomogenee.

Dove vengono impiegate

Grazie alle loro caratteristiche che le rendono visivamente affini alla “panna montata”, le schiume isolanti vengono impiegate principalmente per riempire cavità, spazi omogenei e disomogenei, fessure, buchi che si possono verificare in fase di costruzione. Possono anche essere adoperate per sigillare le finestre, in caso di passaggio di fastidiosi spifferi di aria, inoltre, grazie a questi sigillanti, è possibile fissare anche pannelli per isolamento acustico e termico.

La posa delle schiume poliuretaniche

Come eseguire la messa in posa delle schiume polimeriche?

Prima di iniziare è assolutamente importante indossare dei guanti, un abbigliamento da lavoro e far ventilare l’area da trattare. Se dovete riempire delle fessure, allora dovrete procedere nel seguente modo.

  1. Prima cosa da fare è detergere la superficie da trattare con le schiume poliuretaniche, eliminando la polvere o tracce di grasso.
  2. Adoperate uno spruzzino per inumidire le zone che andranno riempite per favorire l’indurimento delle schiume isolanti.
  3. Agitate la bomboletta e tenetela sempre in verticale.
  4. Aiutandovi col tubicino erogatore, potrete iniettare la schiuma. Una volta fatto ciò, essa inizierà a indurirsi e a fuoriuscire. Per evitare una fuoriuscita consistente, è bene tenere a mente che il prodotto aumenta di 2 o 3 volte rispetto al volume originale.
  5. Non appena la schiuma si sarà indurita potrete rimuovere gli eccessi con un cutter e successivamente, potrete anche verniciarla come volete.
Altre